Logo Eng2ita
ENG2ITA Community Versione lo-fi
18/07/2018, 14:31 *
Benvenuto, Visitatore. Per favore, effettua il login o registrati.
Hai perso la tua email di attivazione?

Login con username, password e lunghezza della sessione
E' stata disabilitata la ricerca ai visitatori! 
   Home   Sitemap Regolamento del forum Login Registrati  
Pagine: 1 2 3 ... 17
  Stampa  
Voto topic corrente: *****
Non hai ancora votato questo topic. Seleziona una valutazione:
Autore Topic: [Windows 7] SYSTEM PREPARATION TOOL E IMAGEX  (Letto 146925 volte)
0 Utenti e 1 Visitatore stanno guardando questo topic.
DMD
Eng2ita Friends
*

Karma: 45
Offline Offline

Post: 474



« il: 01/03/2011, 21:59 »

SYSTEM PREPARATION TOOL E IMAGEX
Windows 7 INTEGRAZIONE SP1 E ALTRO

Il contenuto di questa guida è rilasciato con licenza Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 2.5
11-12-2014 rev 18

COSA FA
Questa procedura permette di creare ISO con Service Pack, patch, programmi, key reg che non riguarda la sezione utente,  questo perchè:
La modalità AuditMode non permette di fare modifiche che riguardano la sezione utente, in quanto quest'ultima deve essere ancora creata.



RINGRAZIAMENTI
OnePiece: Per i consigli datomi, informazioni e lo stress che gli ho creato  Roll Eyes



TOOL OCCORRENTI
1- VirtualBox o similari
2- File di ImageX  estratti dal WAIK Link
3- UltraISO o similari
4- (Opzionale) Boot-ITA da sostituire nell’ISO Link





PREPARAZIONE
1- Creiamo una cartella sotto C con nome Captured
2- Copiamo sotto C la cartella ImageX contenenti sia i file per 32 che 64 bit






CREAZIONE DELL’HARD DISK VIRTUALE
Creare un’HDD Virtuale nella partizione che desideriamo, dandogli la destinazione, un nome a piacere e la dimensione massima in MB
( es. io ho scelto la partizione E, come nome HDD_Virtuale e dimensione 20000)

Quindi entrare nel prompt dei comandi e digitare DISKPART, quando siamo sotto il suo direttorio digitiamo il comando, in cui si indica il percorso dell’unità virtuale, in rosso
Digitiamo questo comando

create vdisk file=E:\HDD_Virtuale.vhd maximum=20000

e attendiamo la creazione, ci vogliono circa 5 minuti.





A questo punto è necessaria una precisazione a seconda la macchina virtuale che si intende utilizzare.

Se si utilizza VirtualBox, dato che legge direttamente i file .vhd, il collegamento dell’HDD lo facciamo dopo,  altrimenti VirtualBox non riconosce l’HDD che è collegato al sistema host, per cui passiamo ad avviare la macchina virtuale.

Se utilizziamo VMWare player lo effettuiamo adesso.
Sempre stando sotto il direttorio DISKPART , dare il comando che si riferisce alla selezione dell’HDD virtuale

select vdisk file=E:\HDD_Virtuale.vhd




Il comando da utilizzare nel prompt è questo:
attach vdisk






UTILIZZO MACCHINA VIRTUALE
Avviare la macchina virtuale, selezionando l’HDD creato con DISKPART, nell’esempio è  HDD_Virtuale.vhd





Poi selezioniamo il percorso dove risiede la nostra iso di W7

(nota: è consigliabile impostare in  "Impostazioni>Sistema>memoria di base" minimo 1,5 GB , per evitare che la M.V. si blocchi per mancanza di memoria durante gli aggiornamenti)




Dopo aver avviato la macchina virtuale, dopo il primo riavvio alla richiesta del nome utente, premere  Ctrl+Shift+F3 per entrare  in Audit Mode.




Dopo il riavvio vediamo comparire la finestra Utilità preparazione di sistema (System Preparation Tool), che per il momento ignoriamo senza chiuderla e attendiamo l’avanzamento dell’installazione.




Ignoriamo anche la selezione delle reti







COLLEGARE IMMAGINE ISO CONTENENTE QUELLO CHE VOGLIAMO INSTALLARE
Per disporre dei programmi esterni  da installare, per questo basta crearsi un’ISO, con qualsiasi tool, e poi farla agganciare a VirtualBOx nel percorso Dispositivi>Dispositivi CD/DVD>Scegli un file di disco…


[






Per mia scelta ho preferito fare tutto tramite Microsoft Update, compresi gli aggiornamenti facoltativi, sono 65, tranne un paio che non mi interessavano



Al termine , quando richiesto, riavviamo la macchina virtuale.


Al riavvio avremo sempre la finestra Utilità Preparazione Sistema (System Prepartion Tool), che continueremo ad ignorare.
Una volta effettuati gli aggiornamenti base, effettuiamo il controllo aggiornamenti con il Microsoft Update, per vedere cosa ci segnala, in questo caso quello che mi aspettavo, l’SP1 (61,2 MB), quindi si procede per questo aggiornamento.





Anche in questo caso, dopo l’aggiornamento, riavviamo quando richiesto.



Terminati gli aggiornamenti e installazioni, possiamo provedere alla pulizia dei file
Un ulteriore passaggio di pulizia, se sono stati installati molti aggiornamenti, è quello di svuotare completamente la cartella C:\Windows\SoftwareDistribuiton\Download, che contiene i file temporanei degli aggiornamenti, e C:\Windows\Temp che in genere non viene svuotata completamente da Pulizia disco, più eventuali cartelle/file temporanei usati durante l'installazione.
Inoltre avviare la pulizia disco,  selezionando C  poi tasto dx>Proprietà>Pulizia disco




Terminata la procedura di pulizia occorre riaviare la macchina virtuale, in quanto solo con il riavvio viene effettuata la pulizia disco.




Una volta che siamo sicuri di non integrare più nulla, passiamo alla configurazione dell’Utilità preparazione di sistema, che deve essere impostato come da figura, e poi premiamo “OK”




Quindi si avvia l’elaborazione Sysprep, al termine la macchina virtuale si chiuderà.






Se si verifica un messaggio di errore quando si esegue "Sysprep /generalize" in Windows 7: con la dicitura
"Errore irreversibile durante il tentativo di Sysprep il computer"

https://support.microsoft.com/kb/929828/it?wa=wsignin1.0

Il file Setupper.log si trova nella cartella C:\Windows\System32\Sysprep\Panther
Quando si tenta di eseguire l'utilità preparazione sistema (Sysprep) in Windows Vista o Windows 7 e si utilizza l'opzione /generalize , è possibile che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:
Si è verificato un errore irreversibile durante il tentativo di Sysprep il computer.
Il file Setuperr log può contenere righe simili alle seguenti:
Errore [0x0f0082] SYSPRP LaunchDll: Errore durante l'esecuzione di 'C:\Windows\System32\slc.dll, SLReArmWindows' ha restituito il codice di errore-1073425657
Errore [0x0f0070] SYSPRP RunExternalDlls: Si è verificato un errore durante l'esecuzione del Registro di sistema sysprep DLL, interrompendo l'esecuzione di sysprep. dwRet =-1073425657
Errore [0x0f00a8] SYSPRP WinMain: Hit errore durante l'elaborazione sysprep generalizzare provider; hr = 0xc004d307

Questo errore può verificarsi se il programma di gestione licenze ripristini Windows Software è stato eseguito più di tre volte in un'unica immagine di Windows.

Per verificare la situazione digita da un prompt dei comandi aperto come amministratore il comando:
"slmgr.vbs /dlv"

Se la voce "Numero di ripristini Windows rimanenti" è a 0 allora non si può più eseguire sysprep (se non con lo skipREARM abilitato, ma che renderebbe l'immagine inutilizzabile nella distribuzione finale). Purtroppo in questi casi l'unica soluzione supportata ufficialmente da Microsoft è la configurazione di una nuova immagine.





COLLEGAMENTO HDD VIRTUALE A COMPUTER HOST (VitrualBox)
Dato che ho utilizzato VirtualBox , come macchina virtuale, bisogna collegare l’unità virtuale a Windows tramite Pannello di Controllo>Strumenti di Amministrazione>Gestione computer>Gestione disco>Azione>Collega file VHD

 



Eccolo l’HDD collegato a Windows, M ed N, quest’ultimo è la partizione riservata per il sistema.
Quindi si può anche verificare di quanto sia lo spazio occupato dal S.O. 29,1-21,5=7,6GB





A questo punto, prima di catturare l’immagine,  occorre pulire l'immagine dai file temporanei di SP1, per correttezza bisogna precisare che così facendo poi non si potrà più disinstallare il Service Pack

Il comando per ripule i file di backup del Service Pack è il seguente:
C:\Dism.exe /image:M: /cleanup-Image /spsuperseded /hidesp

Dove ad M dovete sostituire la lettera di unità assegnata al file VHD appena montato.






CATTURA IMMAGINE FILE Intall.wim
Terminata la pulizia potete catturare l'immagine aggiornata,  digitando o copiando nel prompt la riga di comando, modificandola   con i giusti percorsi del file imagex.exe (32 o 64 bit), l’unità HDD collegato a Windows e la versione del sistema operativo installato sulla macchina virtuale.

C:\ImageX\ImageX_x86\imagex.exe /compress maximum /flags Ultimate /capture M:\ \captured\install.wim "Windows 7 ULTIMATE" "Windows 7 Ultimate" /check


Fase di scanning





Fase di cattura e compressione del file Install.wim, per questa operazione il tempo stimato dipende dallo spazio occupato dell’HDD Virtuale e dal processore che abbiamo. In genere con SP1 integrato e file ripuliti siamo sui 7 GB che devono essere compressi, e con un I5-750 ho impiegato circa una ventina di minuti. (non ho cronometrato)


[Trucchetto] di BubbleBobble
Per velocizzare (sensibilmente!) l'operazione, da task manager consiglio di aumentare la priorità del processo imagex:



[\Trucchetto]


Al termine deve comparire la scritta “Successfully imaged…”




Questo è quello che accade dentro la cartella Captured durante la fase di cattura immagine.

 



Una volta terminata la cattura del file Install.wim, proovediamo ad aprire l’ISO di Windows 7 con UltraISO e portarsi nel percorso sources in cui andremo a sostituire il file install.wim con quello della cartella Capured.






[Scelta opzionale]
Dato che ci troviamo a questo punto ci sarebbe una scelta opzionale, se non l’avete già fatto e vi interessa, ossia di rendere la scritta all'inizio dell'installazione in italiano ed evitare la barra verde di Vista, ottenendo questi screen:





procedendo in questo modo:

Scaricate Boot-ITA
1- Andare nel percorso:  efi\microsoft\boot e copiare bcd, contenuto in cartella 1 di Boot-ITA
2- Andare nel percorso: boot e copiare la cartella it-it e bcd, contenuti in cartella 2 di Boot-ITA
[\Fine scelta opzionale]



Quando abbiamo terminato le sostituzioni dei file possiamo salvare la nuova immagine ISO



Adesso non ci rimane altro che testare la nostra nuova ISO siu Macchina virtuale e verificare se tutto funziona regolarmente.


Al Termine se non ci interessa più l’HDD virtuale collegato al computer host, lo possiamo eliminare sempre nel solito percorso  Pannello di Controllo>Strumenti di Amministrazione>Gestione computer>Gestione disco selezioniamo il disco nella finestra di sinistra e
tasto dx del mouse> Scollega file VHD




Questa è la verifica al Microsoft Update. Gli aggiornamenti facoltativi sono solo le lingue.



Questi sono i file che compongono la “spazzatura”




Adesso sbizzarritevi con le vostre personalizzazioni e integrazioni.

Buon lavoro

Questa guida è scaricabile qui: https://drive.google.com/file/d/0B8WIO4qPFSFdQ2s0b2s5X2ZZTmc/view?usp=sharing

« Ultima modifica: 01/01/2015, 08:21 da DMD » Loggato
ENG2ITA Community
« il: 01/03/2011, 21:59 »

 Loggato
DMD
Eng2ita Friends
*

Karma: 45
Offline Offline

Post: 474



« Rispondi #1 il: 01/03/2011, 22:00 »

riservato.....
Loggato
OnePiece
Hero Member
*****

Karma: -3277
Offline Offline

Post: 5219



« Rispondi #2 il: 01/03/2011, 22:08 »

Ciao DMD, davvero molto utile, Grazie

Ciao.
« Ultima modifica: 01/03/2011, 22:13 da OnePiece » Loggato

   
DMD
Eng2ita Friends
*

Karma: 45
Offline Offline

Post: 474



« Rispondi #3 il: 02/03/2011, 08:41 »

Ragazzi potete cominciare con le critiche e consigli, non mi prendete a bastonate però  Grin

Comincio IO  gladiator

Tanto per cominciare potevo utilizzare 7-zip (free) in luogo di UltraISO (pay), ma con 7-zip non sono riuscito a sostituire i file dentro l'ISO, questo è il messaggio che mi da, boh!



« Ultima modifica: 02/03/2011, 10:08 da DMD » Loggato
BubbleBobble
Eng2ita Friends
*

Karma: 31
Offline Offline

Post: 465


All-in


« Rispondi #4 il: 02/03/2011, 11:15 »

ottimo... terro' presente per integrare SP1!  Wink


[OPZIONE 2]
Dato che ci troviamo a questo punto ci sarebbe una scelta opzionale, se non l’avete già fatto e vi interessa, ossia di rendere la scritta della partenza in italiano ed evitare la barra verde di Vista
Lips Sealed


 Laugh
Loggato

Regola n.1: esegui sempre il backup
Regola n.2: se non ti serve, non installarlo
Regola n.3: se funziona, non toccarlo
DMD
Eng2ita Friends
*

Karma: 45
Offline Offline

Post: 474



« Rispondi #5 il: 02/03/2011, 11:35 »

Beh! la partenza dell'istallazione, era una cosa vecchia e risaputa, appena venuta fuori l'iso Technet di W7 nell'agosto 2009  Smiley
« Ultima modifica: 02/03/2011, 11:44 da DMD » Loggato
rainforest
Eng2ita Friends
*

Karma: 126
Offline Offline

Post: 1190



« Rispondi #6 il: 02/03/2011, 12:07 »

Tanto per cominciare potevo utilizzare 7-zip (free) in luogo di UltraISO (pay), ma con 7-zip non sono riuscito a sostituire i file dentro l'ISO, questo è il messaggio che mi da, boh!

7-zip, come anche WinRAR, supportano l'estrazione dei file ISO, ma non la loro ricostruzione, in quanto la loro struttura non è di file compressi (archivi).
« Ultima modifica: 02/03/2011, 13:13 da rainforest » Loggato

     
If you are thinking 1 year ahead, sow seeds. If you are thinking 10 years ahead, plant a tree. If you are thinking 100 years ahead, educate the people.
DMD
Eng2ita Friends
*

Karma: 45
Offline Offline

Post: 474



« Rispondi #7 il: 02/03/2011, 12:29 »

Allora non so quale programma free possa sostituire UltraISO Undecided
Loggato
BAT
Moderatore cattivo
Eng2ita Staff
***

Karma: 151
Offline Offline

Post: 1538


La conoscenza è potere. La conoscenza rende liberi


WWW
« Rispondi #8 il: 02/03/2011, 12:57 »

ma non si può semplicemente decomprimere la iso in modo da farla tornare allo stato di "normale" cartella, aggiungere a mano con copia-incolla tutti i file che bisogna aggiungere, infine ricreare la ISO (in modo che sia bootable) con un programma free? credo che per essere bootable basterebbe anche RyanVM usando solo la funzione di creazione iso.
Loggato

Blog: https://zerozerocent.blogspot.com
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE CI ANDRA'
Versione quantistica della legge di Murphy: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
rainforest
Eng2ita Friends
*

Karma: 126
Offline Offline

Post: 1190



« Rispondi #9 il: 02/03/2011, 13:12 »

Perché non estrai il tutto in una cartella, come dice BAT, e pi segui quanto indicato qui: http://www.eng2ita.net/forum/index.php/topic,6775.msg55196.html#msg55196 e il post seguente di MISTER X?

..... credo che per essere bootable basterebbe anche RyanVM usando solo la funzione di creazione iso.

Il formato ISO è UDF: bisogna vedere se RyanVM è compatibile e può usare etfsboot.com
Loggato

     
If you are thinking 1 year ahead, sow seeds. If you are thinking 10 years ahead, plant a tree. If you are thinking 100 years ahead, educate the people.
Tomy
Più che di intelligenza abbiamo bisogno di dolcezza e bontà
Full Member
***

Karma: 8
Offline Offline

Post: 247



WWW
« Rispondi #10 il: 02/03/2011, 21:54 »

Grazie Domenico per la segnalazione de la tua guida by DMD .
Non resta altro che mi devo imboccare le maniche e darmi da fa.
@One Piece_questa era la mia richiesta se ricordi tempo fa...comunque so che hai contribuito assai e ringrazio a tutte due!
Allora se DMD ha preparato il trampolino butamose ragga'



« Ultima modifica: 02/03/2011, 22:09 da tomy » Loggato

DMD
Eng2ita Friends
*

Karma: 45
Offline Offline

Post: 474



« Rispondi #11 il: 03/03/2011, 21:29 »

Ho capito il perchè di certe chiavi di registro non venivano attivate, me ne sono accorto solo dopo mannaggia la pupazza , e io che credevo si potesse fare tutto (o quasi) in AuditMode  cry

Vorrei evitare il RunOnceEx, non ci sarebbe aun'alternativa? Sad

Un 'esempio per tutti, la key per visualizzare i file nascosti che è questa

Codice:
Windows Registry Editor Version 5.00

[HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Explorer\Advanced]
"Hidden"=dword:00000001


Questa chiave non può essere attivata, ossia risulta che è attivata in Audit Mode, però quando si crea il file wim e si testa l'iso questa key risulterà disattivata, indovinate perchè?

« Ultima modifica: 03/03/2011, 21:34 da DMD » Loggato
OnePiece
Hero Member
*****

Karma: -3277
Offline Offline

Post: 5219



« Rispondi #12 il: 03/03/2011, 21:42 »

Vorrei evitare il RunOnceEx, non ci sarebbe aun'alternativa? Sad
Ce un'alternativa, DXIintegrator, aggiornare il registro sia creando un addon, sia aggiornando direttamente il registro offline nel immagine dal entries.ini, io sto lavorando in un update li come detto dove fare possibile anche fare backup il registro prima del modificazione cosi in un secondo momento se utente vuole rimuovere ancora offline o online il addon allora si ripristinano proprio le impostazioni originali o dire meglio quello che erano prima del modificazione ect ect ect, ma cercando prendere il massimo del velocità nel script usando regex e altri modo mi sto creando un casino li n codice cosi la cosa mi sta prendendo tempo ect ect


Ciao.
Loggato

   
DMD
Eng2ita Friends
*

Karma: 45
Offline Offline

Post: 474



« Rispondi #13 il: 03/03/2011, 21:52 »

Difatti il problema, come avete capito è L'UTENTE, finchè non viene creato tutte le variazioni e twek non hanno effetto, in AuditMode ovviamente.

Quindi dopo il trattamento in AuditMode conviene fare il trattamento con DXIntegrator?
« Ultima modifica: 03/03/2011, 21:58 da DMD » Loggato
OnePiece
Hero Member
*****

Karma: -3277
Offline Offline

Post: 5219



« Rispondi #14 il: 03/03/2011, 22:04 »

E tutto ok li  Wink, non ricordo proprio adesso ma in un secondo monto cercherò spiegare bene la cosa, in povere parole in windows ci sono dei HIVE, che si caricano ogni volta che windows crea un nuovo account ect ect, in questo casso DXI e programmato aggiornarle tutte queste proprio in modo perfetto, e tutto ok li, si aggiorna per esempio direttamente il hive che userprofile cosi ogni volta che tu crea un account come admin quello modificazione e proprio dentor il hive in questione  Wink

DXIntegrator carica di default questi HIVE, cosi come il esempio di sopra se volete aggiungere registro in HKLM\Software, serve usare il MACHINE\%KEY_SOFTWARE%, invece se volete aggiungere o cancellare registro in HKLM\System serve usare il MACHINE\%KEY_SYSTEM%
"%MountDir%\Windows\System32\config\SOFTWARE" = %KEY_SOFTWARE%
"%MountDir%\Windows\System32\config\SYSTEM" = %KEY_SYSTEM%
"%MountDir%\Windows\System32\config\SECURITY" = %KEY_SECURITY%
"%MountDir%\Windows\System32\config\SAM" = %KEY_SAM%
"%MountDir%\Windows\System32\config\COMPONENTS" = %KEY_COMPONENTS%
"%MountDir%\Windows\System32\config\DEFAULT" = %KEY_DEFAULT%
"%MountDir%\Users\default\ntuser.dat" = %KEY_NTUSER%
"%MountDir%\Windows\system32\smi\store\Machine\schema.dat" = %KEY_SCHEMA%
"%MountDir%\WINDOWS\system32\config\systemprofile\NTUSER.DAT" = %KEY_NTUSER_SP%
"%MountDir%\WINDOWS\system32\config\systemprofile\AppData\Local\Microsoft\Windows\UsrClass.dat" = %KEY_USRCLASS_SP%
"%MountDir%\Windows\ServiceProfiles\LocalService\NTUSER.DAT" = %KEY_NTUSER_LS%
"%MountDir%\Windows\ServiceProfiles\LocalService\AppData\Local\Microsoft\Windows\UsrClass.dat" = %KEY_USRCLASS_LS%
"%MountDir%\Windows\ServiceProfiles\NetworkService\NTUSER.DAT" = %KEY_NTUSER_NS%
"%MountDir%\Windows\ServiceProfiles\NetworkService\AppData\Local\Microsoft\Windows\UsrClass.dat" = %KEY_USRCLASS_NS%
"%MountDir%\Users\Administrator\NTUSER.DAT" = %KEY_NTUSER_ADMIN%
"%MountDir%\Users\Administrator\AppData\Local\Microsoft\Windows\UsrClass.dat" = %KEY_USRCLASS_ADMIN%
fai attenzione ai
Codice:
Users\default\ntuser.dat
WINDOWS\system32\config\systemprofile\NTUSER.DAT
Users\Administrator\NTUSER.DAT

si gioca tutto in certi HIVE

Ciao.
Loggato

   
Pagine: 1 2 3 ... 17
  Stampa  
 
Salta a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines | Sitemap XHTML 1.0 Valido! CSS Valido!

Eng2ita.net - Tutti i diritti riservati ©2006-2015   |   Privacy policy |   Licenza Creative Commons