Autore Topic: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?  (Letto 9188 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline baldibaldinux

  • Newbie
  • *
  • Post: 21
  • Karma: 1
E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« il: 24/05/2007, 20:56 »
 :cry02:
Premesso che il mio attuale PC (nuovo - gennaio 2007) l'ho calibrato bene bene per le mie attuali esigenze (Internet, Informazione, Multimedialità, etc...) con il sistema XP; cosa potrei ottenere di diverso, di meglio e/o di più con Ubuntu?
Qualche suggerimento sarà molto gradito.  :o
Grazie a tutti

Offline dkdk_it

  • The BOSS!
  • Amministratore
  • *****
  • Post: 3.409
  • Karma: 64593
  • Finis coronat opus
    • ENG2ITA
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #1 il: 24/05/2007, 22:30 »
Io vorrei avere un po' di tempo per spiegare a tutti quelli che si avvicinano a Linux (qualunque distro) che il passaggio all'open source non deve nascere da odio viscerale nei confronti di MS.

Linux, e l'open source in genere, sono una cultura! Linux non è meglio di Windows! Linux è una cosa, Windows è un'altra! A mio avviso, pur essendo due sistemi operativi, non sono paragonabili: vuoi per concezione, per programmazione, per struttura, etc.

Premesso quanto sopra, cosa puoi fare con Linux?!? Esattamente tutto quello che fai con Windows... con qualche particolare sottigliezza: zero controlli su DRM e schifezze varie, controllo totale della macchina (in qualunque momento e sotto ogni punto di vista), avere una stabilità che non hai mai visto, etc.

Quindi non aspettarti da me la diffamazione di un sistema e l'elogio dell'altro... ma piuttosto ti invito ad usarli in modo alternato e vedere con quale dei due riesci a fare le cose più semplicemente, senza troppi problemi.
Fatto questo magari inizia a scendere nei dettaglia e leggi un po' di informazioni in merito alla sicurezza.

Fatti un giro su Google e troverai tutto quello che può servirti!

A presto.

Offline miki64

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 906
  • Karma: 36
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #2 il: 25/05/2007, 00:02 »
:) Complimenti, Boss, ottima spiegazione!

Mi permetto di aggiungere: possiamo paragonare Windows ad una automobile e Linux ad una motocicletta.
Guidare la seconda è meno comoda, però ti dà tantissime soddisfazioni (libertà ne l traffico, maneggevolezza, praticità di utilizzo) che gli automobilisti "comodosi" non conosceranno mai...  ;D

Offline serassone

  • Update Researcher
  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 2.055
  • Karma: 140
  • Sometimes a BSOD is good!
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #3 il: 27/05/2007, 10:18 »
Se però devi trasportare una cassapanca, ti sfido a farlo in motocicletta!  ;D

Non è solo la questione dell'abitudine che a volte ti "inchioda" su Windows, esistono diverse applicazioni che girano solo sotto questa piattaforma (o sotto Mac  ;)), e se qualcuno ne ha bisogno per le proprie esigenze particolari, ecco che ciò impedisce il passaggio a Linux, o quantomeno ne permette solamente l'uso alternativo in configurazione dual boot.
Passare a Linux significa cambiare filosofia di utilizzo, come indicato da dkdk_it; ma questo vale per la tipologia di utenza che può indifferentemente avvalersi dell'uno o dell'altro sistema operativo per realizzare il 100% della propria produttività personale, vale a dire la stragrande maggioranza degli utenti. Chi ricade nella minoranza legata a una o a più applicazioni particolari, deve per adesso rimanere ancorato a Windows.
Sono però altrettanto sicuro che pian pianino la situazione stia migliorando, esiste il progetto Wine proprio per queste applicazioni particolari che non trovano corrispondenza in Linux.
« Ultima modifica: 27/05/2007, 10:21 da serassone »

Offline dkdk_it

  • The BOSS!
  • Amministratore
  • *****
  • Post: 3.409
  • Karma: 64593
  • Finis coronat opus
    • ENG2ITA
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #4 il: 27/05/2007, 14:10 »
Ottimo intervento anche quello di serassone... il problema del software per "esigenze particolari" è quasi "debellato"  nel senso che sono davvero pochi i software che non hanno l'alternativa in Linux! Personalmente non ho mai riscontrato problemi... ma mi rendo conto che c'è gente (architetti e professionisti del settore per esempio) che potrebbero avere difficoltà a passare da un sistema all'altro (lasciare AutoCAD per VariCAD credo che sia più arduo di quanto non possa essere lasciare MS Office per OpenOffice!).

Il validissimo progetto Wine a mio avviso non è l'alternativa... emulare (anche se WineIsNotEmulator) non è la soluzione ideale, ovviamente la soluzione ideale è lo sviluppo per quell'ambiente!

Il problema GROSSO per il mondo Linux è la carente versatilità nel settore informatico che tira il carro, cioè quello che garantisce i maggiori introiti: il settore videoludico!
Ahimé è proprio così! Mi consola, però, la genialatà di alcuni produttori che hanno sviluppato anche per Linux alcuni titoli che gli utilizzatori del pinguino non avrebbero mai perso (Doom 3 tanto per citarne uno!)...
Cmq per consolare tutti i videogiocatori "maniaci" appena posso vi posto uno screenshot di NFS che gira con Wine: praticamente perfetto!!!

Per finire volevo solo aggiungere che fortunatamente, per il mondo OpenSource, alcuni grandi produttori stanno invertendo la tendenza (Dell venerdì ha presentato il primo PC con Ubuntu precaricato e preconfigurato!), solo il tempo darà riscontro!

A presto.

Offline serassone

  • Update Researcher
  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 2.055
  • Karma: 140
  • Sometimes a BSOD is good!
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #5 il: 27/05/2007, 15:23 »
Te la indico io un'applicazione che, per adesso, "giracchia" discretamente sotto Wine, almeno per quanto ho letto nel database del sito, ma non ha corrispettivi sotto Linux: MakeMusic (ex CodaMusic) Finale
http://www.codamusic.com/finale/default.aspx
Mi spiace, ma non c'è niente di paragonabile sotto Linux; e c'è un ulteriore problema: anche se ci fosse, Finale è parecchio "geloso" riguardo i suoi file (Finale notation file, estensione .mus), quindi uno che abbia un corposo archivio di file di questo genere che ne dovrebbe fare? Ricopiarli tutti? Naaaaaaaaaaaaaah!!  ;D ;D
« Ultima modifica: 27/05/2007, 15:57 da serassone »

Offline dkdk_it

  • The BOSS!
  • Amministratore
  • *****
  • Post: 3.409
  • Karma: 64593
  • Finis coronat opus
    • ENG2ITA
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #6 il: 27/05/2007, 17:53 »
Chiarisco quanto scritto prima, perché forse non ho reso bene l'idea di quel che penso.
Non ho detto che non esistono applicativi su Windows che non abbiamo controparte su Linux. Ce ne stanno... e probabilmente tanti!!!

Spiace anche a me che non ci sia nulla di paragonabile a quel software che giri sotto Linux... ma mi spiace ancor di più per tutti gli utenti che lo utilizzano!!! Legarsi ad un programma che ha la peculiarità di non consentirti la migrazione ad altro per problemi di compatibilità equivale a sposarsi quel programma! Intendo che sei costretto a passarci tutta la vita (informaticamente parlando, ovvio...).

Cosa accadrebbe se volessi "semplicemente" cambiare applicativo sotto Windows?!? Immagino la stessa cosa che accadrebbe se decidessi di migrare a Linux o Mac...

Offline miki64

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 906
  • Karma: 36
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #7 il: 27/05/2007, 19:01 »
Legarsi ad un programma che ha la peculiarità di non consentirti la migrazione ad altro per problemi di compatibilità equivale a sposarsi quel programma! Intendo che sei costretto a passarci tutta la vita (informaticamente parlando, ovvio...).
E' questo, caro Domenico, il grosso problema dei formati proprietari!
Uno può anche imparare ad utilizzare un altro programma simile a Windows con Linux (hai splendidamente portato l'esempio di OOo e dell'AutoCAD) ma se i suoi file  personali sono in un formato "chiuso", c'è ben poco da fare per la migrazione all'latro sistema operativo.

Offline serassone

  • Update Researcher
  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 2.055
  • Karma: 140
  • Sometimes a BSOD is good!
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #8 il: 27/05/2007, 23:28 »
Chiarisco quanto scritto prima, perché forse non ho reso bene l'idea di quel che penso.
Non ho detto che non esistono applicativi su Windows che non abbiamo controparte su Linux. Ce ne stanno... e probabilmente tanti!!!

Spiace anche a me che non ci sia nulla di paragonabile a quel software che giri sotto Linux... ma mi spiace ancor di più per tutti gli utenti che lo utilizzano!!! Legarsi ad un programma che ha la peculiarità di non consentirti la migrazione ad altro per problemi di compatibilità equivale a sposarsi quel programma! Intendo che sei costretto a passarci tutta la vita (informaticamente parlando, ovvio...).

Cosa accadrebbe se volessi "semplicemente" cambiare applicativo sotto Windows?!? Immagino la stessa cosa che accadrebbe se decidessi di migrare a Linux o Mac...

Innanzitutto per il Mac il problema non si pone, dato che Finale è forse nato prima sotto di esso che sotto Windows...  ;)

Poi Finale è lo standard de facto dell'editoria musicale, è il programma più diffuso presso le case musicali, oltretutto è di difficile apprendimento, e uno che lo impari a usare ben difficilmente penserebbe di cambiare!
Sarebbe come chiedere a un esperto di Photoshop di passare a FotoCanvas (tool di ACDSee)!

In più resterebbe il problema dell'archivio: i vecchi dati dove si potrebbero aprire?

L'unico altro programma paragonabile a Finale è Sibelius:
http://www.sibelius.com/products/sibelius/index.html
Ma anche lui genera file proprietari (estensione .sib), incompatibili con Finale e viceversa! E anche lui gira solo su Windows e Mac; nelle FAQ viene chiesto se si intende portarlo su Linux, ovviamente viene risposto in maniera negativa:
http://www.sibelius.com/products/sibelius/faq/index.html#3

Sono conscio di avere toccato un caso limite e molto particolare, l'editing di partiture musicali è un campo molto ristretto, però ritengo sia interessante perché ci sono decine di esempi simili in altri campi.

Offline dkdk_it

  • The BOSS!
  • Amministratore
  • *****
  • Post: 3.409
  • Karma: 64593
  • Finis coronat opus
    • ENG2ITA
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #9 il: 27/05/2007, 23:41 »
Questo porta esattamente a ciò che affermo: il sistema operativo va scelto in base all'utilizzo che se ne dovrà fare!
Non ha senso seguire le mode passando da Windows a Max quindi a Linux per poi tornare a Windows!

Se con Windows vivete bene allora non cambiate o per lo meno se volete esplorare un nuovo SO, fatelo come hobby!

Spero di essere stato chiaro... bye!

Offline baldibaldinux

  • Newbie
  • *
  • Post: 21
  • Karma: 1
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #10 il: 28/05/2007, 15:10 »
 ;D  :D  :laugh:

Finalmente!!!
Un'affermazione come volevo io, da persone molto più esperte di me...
- < usare XP per tutte le tue "cosette" regolate ben bene, e poi Linux come hobby >
in attesa di un "radioso" domani (con Ubuntu 12.04...???).

 :laugh:   :sleep20:

Offline BAT

  • Moderatore cattivo
  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 1.737
  • Karma: 151
  • La conoscenza è potere. La conoscenza rende liberi
    • La conoscenza è potere. La conoscenza rende liberi
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #11 il: 28/05/2007, 15:15 »
bravo! anch'io farò così.
ma nel frattempo possiamo cominciare ad allenarci ad usare tutte le
applicazioni open source che esistono sia sotto windows che sotto linux
- openoffice invece di office
- gimp invece di photoshop
...
salvo usi specifici (non credo che i fotografi professionisti siano
molto disposti a mollar photoshop)
Blog: https://zerozerocent.blogspot.com
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE CI ANDRA'
Versione quantistica della legge di Murphy: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE

Offline dkdk_it

  • The BOSS!
  • Amministratore
  • *****
  • Post: 3.409
  • Karma: 64593
  • Finis coronat opus
    • ENG2ITA
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #12 il: 28/05/2007, 19:57 »
bravo! anch'io farò così. ma nel frattempo possiamo cominciare ad allenarci ad usare tutte le applicazioni open source che esistono sia sotto windows che sotto linux
- openoffice invece di office
- gimp invece di photoshop
...
salvo usi specifici (non credo che i fotografi professionisti siano molto disposti a mollar photoshop)


STRA :up:

Offline MaGi

  • Newbie
  • *
  • Post: 9
  • Karma: 0
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #13 il: 05/06/2007, 16:19 »
Grande BAT:

Citazione
bravo! anch'io farò così.
ma nel frattempo possiamo cominciare ad allenarci ad usare tutte le
applicazioni open source che esistono sia sotto windows che sotto linux
- openoffice invece di office
- gimp invece di photoshop

per quanto riguarda open office è l'ideale da utilizzare in aziende che non vogliono spendere  denaro su altre licenze oltre a quella dell'SO il paccetto è completo in tutti gli aspetti e potrebbe essere un'ottimo rivale dell'MS office

per quanto riguarda l'aspetto commerciale il problema è che i creatori di programmi di contabilità basati su sitemi linux non sviluppano programmi o almeno se lo fanno hanno interfacce molto complesse e primitive.

Citazione
Se con Windows vivete bene allora non cambiate o per lo meno se volete esplorare un nuovo SO, fatelo come hobby!

Ottima osservazione dkdk_it anche io l'ho fatto con ottimi risultati per quanto riguarda le mie conoscenze personali
L'invidia è la causa del nostro essere umani               
                                                                           MaGi

Offline rainforest

  • Eng2ita Friends
  • **
  • Post: 1.266
  • Karma: 126
Re: E adesso che ci faccio con Ubuntu? E con XP?
« Risposta #14 il: 12/06/2007, 16:17 »
Io vorrei avere un po' di tempo per spiegare a tutti quelli che si avvicinano a Linux (qualunque distro) che il passaggio all'open source non deve nascere da odio viscerale nei confronti di MS.

Linux, e l'open source in genere, sono una cultura! Linux non è meglio di Windows! Linux è una cosa, Windows è un'altra! A mio avviso, pur essendo due sistemi operativi, non sono paragonabili: vuoi per concezione, per programmazione, per struttura, etc.

Premesso quanto sopra, cosa puoi fare con Linux?!? Esattamente tutto quello che fai con Windows... con qualche particolare sottigliezza: zero controlli su DRM e schifezze varie, controllo totale della macchina (in qualunque momento e sotto ogni punto di vista), avere una stabilità che non hai mai visto, etc.
(omissis)

Ottime le tue considerazioni!

Aggiungerei che a favore dello sviluppo di programmi e giochi per Windows c'è la pressione ultradecennale di questa azienda presso produttori di pc, software house, PA ecc.... per fare adottare il proprio SO.
E linux è ancora giovane e un po' povero di mezzi (ma non di entusiasti).

Ciao.

If you are thinking 1 year ahead, sow seeds. If you are thinking 10 years ahead, plant a tree. If you are thinking 100 years ahead, educate the people.