Autore Topic: tornare a Linux ?  (Letto 12742 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline paolo321

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 552
  • Karma: 8
tornare a Linux ?
« il: 12/11/2009, 21:10 »
Ho usato Linux anni fa, a spanne dal 1999 al 2003 , poi per vari problemi e mancanza di tempo sono tornato su windows, prima 2k poi xp, e su Linux ho messo solo mano su qualche server, comunque solo per bash scripting , installazioni e configurazioni. Non ho esperienza recente di "uso desktop" ...

Mi sta venendo voglia di tornare su Linux, sono tentato da Debian, quella che usavo allora, ma forse Ubuntu è più desktop-friendly...
E con repositories ufficiali e non, dovrebbe risolvere il problema dell'obsolescenza software...
Almeno da quanto vedo, non ci sono più i problemi di una volta, quando Linux era principalmente =server ...

Ho un tot di dati e partizioni attualmente...

Pensavo a mettere virtualbox su windows, e intanto smanettare un po' su ubuntu in virtualbox, per poi eventualmente invertire le due cose...

Non ho una domanda precisa da farvi, è solo per raccogliere pareri :-)

Offline rainforest

  • Eng2ita Friends
  • **
  • Post: 1.016
  • Karma: 126
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #1 il: 12/11/2009, 22:18 »
Io non ho mai usato esclusivamente linux, ma l'ho provato a fasi alterne da anni.
Distribuzioni provate tante: Mandrake (ora Mandriva), Red Hat (ora Fedora ;D ;D ;D), Debian, Slackware, Vector Linux (purtroppo solo inglese), Suse, Sabayon, Linux Mint, Ubuntu.
Mentre alcune sono durate pochi giorni (ad es. Slackware), fra le mie preferite c'erano Mandriva e Suse, mentre ora la più versatile e facile mi sembra Ubuntu ed eventualmente le derivate.....
Mai però mi sono deciso di passare a linux totalmente ed ora ho Ubuntu in dual boot.
Può darsi che mi decida piano piano  :-\ di provarla un po' più a fondo, specialmente per quanto riguarda posta e documenti, in attesa della LTS di aprile 2010....., mantenendo XP in dual boot (e/o su VirtualBox) scollegato dalla rete (ritenendo così che sia meno necessario aggiornarlo) per eventuali programmi che non girano o girano male con wine.
Poi, avendo installato grub sul MBR del secondo disco, dove ho linux, basta che inverta l'ordine di avvio dei dischi e neanche mi sembrerà di avere ancora windows..... ;D ;D ;D ;D ;D
Ma non è detto che tutto questo avverrà.....

If you are thinking 1 year ahead, sow seeds. If you are thinking 10 years ahead, plant a tree. If you are thinking 100 years ahead, educate the people.

Offline paolo321

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 552
  • Karma: 8
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #2 il: 13/11/2009, 09:14 »
Mh, secondo me Windows è necessario, magari in una VM o in dual boot, perchè ci sono programmi che saranno purtroppo sempre e solo windows-only ...
Però, diciamo, come "OS prevalente" mi sto davvero convincendo...

Come ho sempre detto...
Su Linux a volte devi smanettare, ma poi capisci come fare andare le cose, e vanno.
Su Windows a volte devi smanettare, forse qualche volta in meno, ma se le cose non vanno capire il perchè sarà un'impresa, a volte impossibile :-)

Offline Singolarity

  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 1.125
  • Karma: -63595
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #3 il: 13/11/2009, 12:48 »
diciamo che le motivazioni "allegre" che avete dato sono corrette....purtroppo linux non riesce a scrollarsi di dosso la sua nomea di os "tecnico" e quindi ottimo per un uso anche educativo legato alla comprensione di cosa sia un os o soprattutto all'inizio della programmazione stessa in qualsiasi tipo di linguaggio da compilare o interpretato......c'è chi in passato ha sempre provato a fare quello che apple è riuscita a fare con il suo macosx (e che in verità già prima vi era riuscita la Be Inc. con il suo BeOS) ossia un'ambiente grafico che riesce a gestire integralmente ogni funzione della controparte unix che sta sotto......chi ci ha provato con linux alla fine per un motivo o l'altro lo ha dovuto così stravolgere che lo rendeva poi incompatibile con determinate apps o lib e ciò non era troppo simpatico...anche se devo dire che tale processo di "personalizzazione" delle distro toccando anche parti fondamentali di linux era già avvenuto a cominciare proprio dalla Redhat e poi da Suse.
Attualmente c'è chi prova a ricreare un reversing legale partendo dalle singole chiamate di sistema delle lib grafiche quartz che sono la base su cui poi si fonda la gui Aqua di macosx.
Ubuntu è riuscito a semplificare molto ma nascondendo gran parte di ciò che realmente avviene dietro le quinte e questo nascondere poi comporta un minor controllo effettivo sui singoli file e su possibili personalizzazioni soggettive di nostra scelta per lavorare al meglio....la forza di linux è questa...un os in cui non siamo noi a doverci adattare a lui come invece impongono altri commerciali closed ma bensì un os che si adatta a noi come un vestito. Proprio per tale motivo difficilmente linux raggiungerà o supererà l'uso di win o di altri os di massa...se ci riuscirà perderemo una delle caratteristiche fondamentali di linux che è la sua estrema flessibilità.
Forse tutto dovrebbe ripartire dalla radice, l'approccio che si ha verso i pc fin da giovanissimi probabilmente se incanalato in un'ottica appunto più flessibile, che solo linux permette, farebbe si che la manualità e la gestione di questo diventi più naturale e meno ostica....se oggi considerate che persino in chi usa win spesso e volentieri sparge file ovunque senza nessun ordine preciso fa già capire che un approccio similare in linux sarebbe improponibile eheh  ;D
Per altro oramai noto sempre più che la dipendenza da un ambiente grafico penalizza poi parecchio l'uso di terminali CLI ....mi rendo conto che chi purtroppo non ha vissuto per niente l'era del dos un approccio con questo tipo di uso è impensabile, ma ahime in linux ancora ampiamente usato....e non la reputo una mancanza ma una esigenza impossibile da eliminare del tutto.

 

Offline paolo321

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 552
  • Karma: 8
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #4 il: 13/11/2009, 18:02 »
Beh, diciamo che non mi sento un neofita completo, ma piuttosto sono poco aggiornato.
Nel senso che "allora", tanto per intenderci parlo di Redhat 6 , Debian 2.2 e 3.0 , era richiesto un ottimo livello di comprensione di quello che si fa...

Oggi, ho visto una qualche Ubuntu e mi sembra nettamente più easy.

Ma infatti, il punto a cui volevo arrivare è: questa semplicità aggiuntiva, se devo fare modifiche manuali alla configurazione, o insomma se mi piace "tenere sotto controllo" e capire quello che succede, mi risulta di ostacolo? Oppure c'è una bella GUI che rende più facili le cose se ho fretta, ma tutto il resto funziona "come ai vecchi tempi" ?

Per quanto mi riguarda, ci sono cose per cui l'approccio command line è insostituibile...
A suo tempo avevo fatto script bash per automatizzare le cose più svariate, dalla copia di cd audio al backup ...

Offline gianfranco1963

  • Advanced Member
  • ****
  • Post: 272
  • Karma: 7
  • Amiamo i nostri cani. Loro morirebbero per noi
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #5 il: 14/11/2009, 12:07 »
Dico la mia.

ho iniziato ad usare Ubuntu 8.04 così tanto per provare. Devo dire che all'inizio non sapendo nulla di nulla per quanto riguarda il "mondo" linux pur non avendo avuto un approccio semplicissimo, sono rimasto stupito sia dall'aspetto desktop (con gnome) che dalla velocità di caricamento del SO dalla possibilità di personalizzare al massimo il tutto sino a riscoprire il piacere di smanettare un pochino (sono un ignorante informatico). Oggi utilizzo Ubuntu (da pochi giorni la distro 9.10) in dual boot con Xp che tengo solo per aggiornare il tom tom e per pochissimo altro. Ho un portatile con Vista che non utilizzo per niente e praticamente non ho neanche provato Seven. Devo dire che ho anche scoperto il piacere delle piccole sfide, sicchè con un vecchio pc trovato nella spazzatura (CPU AMD K6 350 MHz 384 Mb Ram e HD 6 Gb)  ma funzionante ho iniziato a provare anche minidistro. Alla fine ho scelto Puppy Linux (installato) anche se DSL non era male. Risultato: pc che utilizzo per navigare in internet e per provare minidistro.  Devo dire che molto dipende da come si utilizza il Pc, nel senso per  cosa materialmente lo si utilizza principalmente: multimedia, giochi, ufficio ecc. Tranne che per i giochi (come dicono in giro) io credo che ormai i tempi sono maturi per affidarsi esclusivamente ad Ubuntu (o altre distro di gradimento) con la miriade di programmi di ogni genere disponibili nei repository ufficiali e non. Diciamo inoltre che con Microsoft eravamo abituati ad avere un sistema operativo chiuso che consentiva però di installare ciò che più ci interessava, con Linux la cosa è molto diversa, infatti a prescindere dalle distribuzioni, possiamo personalizzare a piacere tutto. In fondo ci serve: Kernel + ambinte grafico + applicativi.
Più personalizzabile di così!!

Ciao
Non so molto, ma molto di più saprò. Grazie ENG2ITA-Team

Offline paolo321

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 552
  • Karma: 8
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #6 il: 21/11/2009, 12:56 »
Ho provato a installare Ubuntu con wubi.
al primo avvio sembrava tutto OK, al secondo grub non trova il kernel, e non si capisce bene il motivo.

Inoltre quando mi ha proposto di installare i driver proprietari nvidia, mi ha detto che serviva un reboot...
ROTFL...
Una volta lo "slogan" linux era "where reboots are only for hardware upgrades" ... :-)

Comunque, probabilmente è solo una questione di "adattamento" a un sistema.. considerando anche che wubi forse non è il modo migliore di fare bootare qualcosa ...

Offline gianfranco1963

  • Advanced Member
  • ****
  • Post: 272
  • Karma: 7
  • Amiamo i nostri cani. Loro morirebbero per noi
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #7 il: 21/11/2009, 15:26 »

infatti forse Wubi non è il modo migliore anche se io non avevo avuto problemi.
Che Ubuntu hai installato?
Io ero anche impazzito per disinstallarlo. Poi avevo risolto perchè il casino lo avevo fatto io. Avevo installato wubi coo Xp naturalmente in C:\ Poi avevo aggiunto un Hd settandolo master e il vecchio master (con XP e Wubi) slave. Installato poi Ubuntu 8.04 con relativo grub per il dual boot. Tutto funzionava e allora decisi di rimuovere Wubi. Niente da fare! non ne voleva sapere di disinstallarsi. Poi si è accesa la lampadina. Risettato il vecchio hd come master, riavvcato Xp, disinstallato tranquillamente Wubi.
Un pò complicato nò?
Per quanto riguara il reboot pur dicendoti che hai ragione, ti volevo anche suggerire di provare con comando da terminale (accidenti non mi ricordo più qual'è - che gaff!) che non avrai difficoltà a sapere qual'è se già non lo conosci.
Comunque Ubuntu è veramente una scelta azzeccata senza nulla togliere alle altre distribuzioni fantastiche anche loro. Almeno questa è la mia opinione
Ciao
Non so molto, ma molto di più saprò. Grazie ENG2ITA-Team

Offline paolo321

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 552
  • Karma: 8
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #8 il: 21/11/2009, 15:39 »
Per adesso wubi l'ho tolto, almeno a prima vista non sembrano esserci problemi, tranne che la voce nel boot menu di windows era rimasta, e l'ho rimossa editando boot.ini a mano.
Il resto mi sembra tutto ok, almeno spero.

Riproverò Linux quando avrò più tempo, in una macchina virtuale...

Offline antonio

  • Informatica Libera Majorana
  • In Memoriam
  • *****
  • Post: 848
  • Karma: 52
    • Informatica  Majorana
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #9 il: 21/11/2009, 20:37 »
Io proverei una installazione in duoal boot: Windows - Ubuntu (su partizione dedicata).

Se hai una scheda grafica Nvidia, puoi installlare anche la Plus4:

http://www.eng2ita.net/forum/index.php/topic,6281.0.html

Credo che dovresti trovarti bene. Ciao, Antonio.
La scuola per risparmiare milioni di euro
http://www.istitutomajorana.it

Offline paolo321

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 552
  • Karma: 8
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #10 il: 22/11/2009, 11:55 »
Eh, lo so...
Ma non ho il tempo (e un po' neanche la voglia) di smanettare sulle partizioni per ricavare posto...
Almeno, non in questo periodo...

Offline dkdk_it

  • The BOSS!
  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2.872
  • Karma: 64593
  • Finis coronat opus
    • ENG2ITA
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #11 il: 27/11/2009, 12:16 »
Inoltre quando mi ha proposto di installare i driver proprietari nvidia, mi ha detto che serviva un reboot...

Non stai installando driver Ubuntu... è qui che casca l'asino!!! Il sistema operativo deve rimuovere i suo driver e installare quelli Nvidia e a caldo non riesce a farlo... è ragionevole!!!  ;)

Offline paolo321

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 552
  • Karma: 8
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #12 il: 22/12/2009, 15:39 »
Aggiornamento:
nel frattempo ho installato Virtualbox, e sto provando Ubuntu e Debian
Se mi trovo bene, la situazione ottimale sarebbe quella inversa: un sistema Linux principale, 64bit, arrivare a 4gb di ram, e una vm windows...
vedremo :-)
Debian, come previsto, è rimasta più fedele all'idea che avevo io di Linux, anche se di conseguenza è un po' più, come dire, "di legno" :)
« Ultima modifica: 22/12/2009, 18:53 da paolo321 »

Offline dkdk_it

  • The BOSS!
  • Amministratore
  • *****
  • Post: 2.872
  • Karma: 64593
  • Finis coronat opus
    • ENG2ITA
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #13 il: 23/12/2009, 00:42 »
Se mi trovo bene, la situazione ottimale sarebbe quella inversa: un sistema Linux principale, 64bit, arrivare a 4gb di ram, e una vm windows...
Esattamente la soluzione che adotto io sul PC aziendale.


Citazione
Debian, come previsto, è rimasta più fedele all'idea che avevo io di Linux, anche se di conseguenza è un po' più, come dire, "di legno" :)
Per questo è nata Ubuntu... che prende il nome da quell'antichissima parola africana che vuol dire "Non so installare Debian!".  :bastard:

Offline aqua

  • Eng2ita Friends
  • **
  • Post: 541
  • Karma: 17
  • Windows 8.1 Pro x64
Re: tornare a Linux ?
« Risposta #14 il: 23/12/2009, 09:24 »
Se posso, io suggerirei Mint come distribuzione.
E' vero che è una derivata (se così si può dire) di Ubuntu la quale a sua volta è derivata da Debian, e confesso che anche io ero molto scettico riguardo a questo fatto, ma devo dire che sono rimasto piacevolmente colpito, tanto che ormai è diventato il mio sistema linux predefinito.

Ovviamente ha lo stesso identico parco software Ubuntu (essendo al 90% ubuntu), con l'aggiunta di codec, flash, e altre piccole cose già integrate nel sistema, e (sarà una sensazione) sembra piu stabile, forse per il fatto che anche i programmatori Mint correggono alcuni bugs e quasi sicuramente xchè uscendo 1 mese dopo Ubuntu contiene già i vari bugfix. ;)


« Ultima modifica: 23/12/2009, 09:37 da Aqua »