Autore Topic: Nuova idea su repository Chocolatey  (Letto 12064 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline romsempire

  • Full Member
  • ***
  • Post: 288
  • Karma: 24
Nuova idea su repository Chocolatey
« il: 16/07/2016, 10:58 »
Un  saluto a tutti gli utenti di questo forum.
E' da un pò di tempo che non venivo a visitare questo forum.
Sto sempre a studiare varie soluzioni per facilitarmi la vita con i PC e la loro manutenzione.
Ultimamente sto valutando una serie di tool a linea di comando che permettono di installare automaticamente tutte le applicazioni che ci interessano.
So che in giro ci sono un sacco di soluzioni, ma se ci fate caso la maggior parte prevede sempre il fatto di scaricarsi i tool che interessano e farsi dei pacchetti che possiamo aggiungere sia ad un disco avviabile oppure a tool come WPI.
Beh, contanto che ultimamente stanno mettendo la fibra in tutta Italia penso che sia arrivato il momento di dire finalmente addio ai pacchetti preconfezionati e passare direttamente a tool che automaticamente scaricano le ultime versioni delle applicazioni e li scarivano in modo unattended.
Tra tutti i tool che ho valutato sicuramente il progetto Chocolatey merita di essere studiato. Tenete presente apt-get per Linux, questo package manager invece è per Windows.
Il concetto è praticamente lo stesso, una delle cose che più mi piace è il fatto di aggiornare tutto con una linea di comando stupidissima come questa
Codice: [Seleziona]
choco upgrade all -y
Questa soluzione, attualmente, presenta l'enorme svantaggio di non trovare pacchetti in lingua italiana, stavo pensando che sarebbe buono per questa comunità creare qualche repository che contenga solo pacchetti in lingua italiana.
Dato che le applicazioni sono tante c'è bisogno di tante persone per manutenere tutti i pacchetti, quindi volevo sapere voi che cosa ne pensavate in merito.




Usate google con le giuste keyword prima di fare qualsiasi domanda.
Non esistono gli onniscienti, ma esiste sempre qualcuno che sa usare google meglio degli altri.

Offline BAT

  • Moderatore cattivo
  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 1.737
  • Karma: 151
  • La conoscenza è potere. La conoscenza rende liberi
    • La conoscenza è potere. La conoscenza rende liberi
Re: Nuova idea su repository Chocolatey
« Risposta #1 il: 16/07/2016, 14:50 »
Il prossimo aggiornamento maggiore di Windows 10, previsto per metà Agosto (l'Annyversary Update) porterà in dote a Windows 10 l'intera shella di Linux, sviluppata in collaborazione tra Canonical (madre di Linux Ubuntu) e Microsoft.
Rimangono escluse le versioni precedenti di Windows, a cui si può ovviare con tool come Chocolatey.

L'edea dei repository sarebbe bella, ma ci sono un paio di difficoltà:
  • è fattibile solo con software Open-Source, non si possono impacchetare software e distribuirli senza i permessi degli autori
  • chi ci mette i soldi? per gestire dei repository soo necessarie risorse lato server che bisogna pagare...
Blog: https://zerozerocent.blogspot.com
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE CI ANDRA'
Versione quantistica della legge di Murphy: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE

Offline romsempire

  • Full Member
  • ***
  • Post: 288
  • Karma: 24
Re: Nuova idea su repository Chocolatey
« Risposta #2 il: 16/07/2016, 16:33 »
Con Windows 10 è integrato OneGet che praticamente è un progetto open source.
OneGet è un manager di packager manager.
In pratica è un livello sotfware ulteriore che ti permette di interagire con chocolately e altri package manager tramite una linea di comando unificata.
Per quanto riguarda i costi di un server, un VPS (virtual private server) potrebbe facilmente risolvere tutti i problemi e il costo non sarebbe maggiore di 20-25 euro al mese, a patto di non prenderlo in Italia che è carissimo e la connettività fa schifo per la seabone.

Cmq penso che sia ovvio che i software dovrebbero essere tutti open source, anche se ci sarebbe sempre la possibilità di crearti un respository a casa tua e crearti i pacchetti con tutto quello che vuoi.
Altro vantaggio grandissimo è che si possono aggiungere respository, quindi potresti fare pacchetti di sofware di cui possiedi licenza a casa tua e pacchetti open presi dal repository comune, le possibilità sono infinite.
Ho visto che oramai questa abitudine di creare repository ce l'hanno quasi tutte le comunità sul web (vedi caso app apple), ovviamente qui io sto parlando di un repository legale perchè le applicazioni impacchettate sarebbero tutte open source.
« Ultima modifica: 16/07/2016, 16:37 da romsempire »
Usate google con le giuste keyword prima di fare qualsiasi domanda.
Non esistono gli onniscienti, ma esiste sempre qualcuno che sa usare google meglio degli altri.

Offline BAT

  • Moderatore cattivo
  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 1.737
  • Karma: 151
  • La conoscenza è potere. La conoscenza rende liberi
    • La conoscenza è potere. La conoscenza rende liberi
Re: Nuova idea su repository Chocolatey
« Risposta #3 il: 17/07/2016, 09:45 »
Hai le idee molto chiare,
per cui la prossima domanda è ovvia: perché non porti tu stesso avanti il progetto?

Anche altri utenti (aquilotto per esempio) hanno un loro progetto e si appoggiano al forum per suggerimenti, promozione ecc. ecc.
Se metti in piedi tutto anche tu avrai una pagina qui dentro che gestirai in autonomia
Blog: https://zerozerocent.blogspot.com
Legge di Murphy: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE CI ANDRA'
Versione quantistica della legge di Murphy: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE

Offline romsempire

  • Full Member
  • ***
  • Post: 288
  • Karma: 24
Re: Nuova idea su repository Chocolatey
« Risposta #4 il: 17/07/2016, 17:43 »
Il fatto è che ho trovato anche il server gratuito che mi fa mettere fino a 500 MB di software.
A fare questo progetto non ci vuole molto, il lavoro però è nell'aggiornamento dei pacchetti, ecco perchè chiedevo una mano.
Io solo sicuramente non posso aggiornare nemmeno pochi pacchetti con quella frequenza necessaria ad avere un servizio efficiente, soprattutto se il servizio sarà usato da più persone.
Usate google con le giuste keyword prima di fare qualsiasi domanda.
Non esistono gli onniscienti, ma esiste sempre qualcuno che sa usare google meglio degli altri.